News

La Plastic Tax verso il rinvio

La Plastix Tax va verso il rinvio. Tra le misure contenute nella bozza del decreto “Sostegni bis” che dovrebbe arrivare in settimana sul tavolo del Consiglio dei ministri c’è anche il rinvio della Plastic Tax a gennaio 2022. Nella bozza sono contenute norme per le imprese, come i contributi a fondo perduto, il pacchetto per i sostegni alla liquidità, oltre a interventi per la sanità e le politiche sociali.

La Plastic Tax dovrebbe entrare in vigore a partire dal primo di luglio 2021, ma ad oggi mancano ancora i decreti attutivi. L’Agenzia dei Monopoli e delle Dogane, l’ente preposto alla riscossione del tributo, ha pubblicato una bozza delle Determinazioni Direzionali che spiega le linee guida dalla tassa.

Chi paga e quanto

La Plastic Tax è basata su un’aliquota di 0,45 euro al chilogrammo ed è dovuta solo per la quantità di materia plastica vergine contenuta nei cosiddetti Macsi (Manufatti con singolo impiego), e cioè imballaggi, preforme e semilavorati per il confezionamento e il trasporto di alimenti e prodotti.

Dal pagamento della Plastic Tax sono esclusi gli imballaggi compostabili, i dispositivi medicali e quelli per l’imballaggio di farmaci e medicinali. Il pagamento non è dovuto sulla plastica contenuta nei Macsi che proviene da processi di riciclo.

Rinvio o cancellazione?

A pochi mesi dalla sua entrata in vigore, la Plastic Tax continua a produrre confusione fra le aziende e gli operatori del settore, in un momento in cui la chiarezza è più che mai indispensabile. Il rinvio è un provvedimento a questo punto inevitabile, a causa della prossimità dell’entrata in vigore dell’imposta e delle difficolta per i produttori di attuare tutte le misure necessarie ad implementarla.

Tuttavia, l’opzione migliore resta la sua cancellazione, come richiesto da tempo dalle associazioni di filiera, così da evitare un sensibile aumento dei costi per le aziende e l’entrata in vigore di uno strumento dalla prevedibile inefficacia nella salvaguardia dell’ambiente.

a cura di Paolo Spinelli

production mode