#laPlasticanonsiferma

Complastic e Negri Bossi producono occhiali e protezioni facciali contro il Covid‐19

Negri Bossi che dal 9 Aprile 2020 utilizza due macchine a iniezione per la produzione di mascherine destinate alla collettività tramite l’aiuto della Protezione Civile lombarda per contrastare la diffusione del Covid‐19, la pandemia più grave di questo inizio secolo, sta lavorando in collaborazione con un’altra realtà tutta italiana, l’azienda Complastic Srl.

L’azienda nata nel 1984 dall’idea imprenditoriale di Salvatore D’Alise ad oggi ha un plant di 2000 mq in Valle
di Maddaloni in provincia di Caserta ed è specializzata in stampaggio termoplastico e co‐injection brevettato
principalmente per i settori Automotive, Food, Tessile e Dispositivi di protezione individuale. Con un forte know‐how nel settore dello stampaggio plastico, Complastic Srl sta sviluppando un progetto di produzione di un occhiale e di uno schermo facciale grazie ad una macchina per stampaggio a iniezione consegnata da Negri Bossi all’azienda in tempi record. Questo progetto è stato finanziato da Invialia per il decreto Cura Italia al fine di fronteggiare l’emergenza del Covid‐19. Lo scopo quindi è quello di riconvertire parte della produzione in stampaggio di occhiali e schermi DPI/DM;
allo stato attuale sono in corso le procedure richieste dal Decreto Legislativo stesso per i DPI. (riferimento D.L.
17 Marzo 2020 n. 18, art. 16, c. 2.).

Il design dei due oggetti prodotti rispecchia pienamente le caratteristiche richieste dalle normative EN166:2004, inoltre, si è cercato di dare la massima trasparenza all’occhiale anche sulla parte laterale, affinché non venga diminuito il campo visivo di chi lo indossa e con lo scopo di diminuire la stanchezza mentale causata dall’utilizzo dell’oggetto per molte ore consecutive.

Nell’area di lavoro destinata al progetto presso l’azienda Complastic, la produttività prevista a pieno regime
sarà di 2000 pezzi al giorno sia per gli occhiali che per lo schermo facciale. Tutto ciò è stato possibile grazie ad un lavoro di simbiosi, oltre con che con Negri Bossi anche con ADM che ha realizzato lo stampo degli occhiali, con Moretto SpA che ha fornito le periferiche della pressa (Impianto di deumidificazione del polimero, impianto di granulazione e quello di termoregolazione dello stampo), con il fornitore della materia prima AT&Service Srl (Pastorano ‐ CE) e quello degli imballaggi, Paper Sun Sas.

production mode