News

Repsol, due nuovi impianti per poliolefine in Portogallo

Repsol costruirà due impianti di materiali polimerici poliolefinici nel complesso industriale di Sines (Portogallo). L’investimento ammonta a 657 milioni di euro. Le nuove strutture saranno operative nel 2025.

Il progetto prevede un impianto di polietilene lineare (PEL) e un impianto di polipropilene (PP), ciascuno con una capacità di 300 mila tonnellate all’anno. Il sito industriale di Sines avrà anche nuove strutture logistiche, oltre alla possibilità di utilizzare il trasporto ferroviario.

Una volta in funzione l’impianto, l’incremento netto del personale sarà di circa 75 posti di lavoro diretti e circa 300 posti di lavoro indiretti.

Il nuovo progetto di investimento è stato progettato per accompagnare gli obiettivi di Repsol di essere una società a zero emissioni nette entro il 2050 ed è allineato con l’Accordo di Parigi. Il governo portoghese ha considerato questo investimento di Interesse Nazionale e ha concesso incentivi fiscali fino a 63 milioni di euro.

Secondo Josu Jon Imaz, CEO di Repsol, “Questo investimento dimostra l’impegno di Repsol nei confronti del proprio complesso industriale in Portogallo. L’azienda sostiene lo sviluppo industriale che consente l’energia transizione creando ricchezza e occupazione di qualità”.

production mode