Attualità

Porte aperte allo stampaggio rotazionale

Persico ha aperto le porte del suo stabilimento di Nembro (BG) in occasione di un’open house lo scorso novembre, interamente dedicato allo stampaggio rotazionale. Protagonista assoluta dell’evento la macchina Smart, diretta evoluzione della tecnologia Leonardo che, in funzione, ha mostrato tutte le sue peculiarità tecniche.

Smart è la macchina per stampaggio rotazionale, progettata e prodotta da Persico, che permette di ottenere un’ampia gamma di oggetti stampati, anche quelli hi-tech che richiedono tolleranze ristrette o geometrie complesse.

È in grado di processare molteplici materiali polimerici, anche i più critici da lavorare con sistemi tradizionali, come ad esempio PA6, PA12, PC, VDF, PEEK e PE reticolato.

È ideale per la produzione di oggetti che richiedono una regolazione estremamente precisa dello spessore. Costruita in due versioni (1.8 e 2.8), la macchina Smart integra in un’unica soluzione il sistema di riscaldamento e quello di raffreddamento.

Le prestazioni della macchina permettono di ottenere, in base ai dati forniti dal costruttore, sensibili risparmi in termini di materiale (fino al 30%) e di energia (fino al 40%), grazie al calore fornito esclusivamente allo stampo e ai cicli di riscaldamento più corti rispetto alle soluzioni tradizionali.

Demoulding rapido

La funzionalità di Smart è perfezionata con un sistema di bloccaggio automatico dello spider su cui sono montati gli stampi, che può così essere estratto in modo semplice, riducendo i tempi di attrezzaggio e garantendo inoltre la corretta connessione tra macchina e stampo; inoltre, tramite un apposito dispositivo di riconoscimento dello stampo, viene automaticamente impostata la ricetta del processo di lavorazione. Il cambio spider rapido permette infine l’estrazione del pezzo e la ricarica del materiale all’esterno della macchina, con un’ulteriore riduzione del tempo di ciclo e aumento della produttività.

Controllo della temperatura

Grazie alla tecnologia DHT (Direct Tool Heating) è possibile riscaldare 18 o 24 zone indipendenti in modo continuo. Questa tecnologia permette di processare con efficacia materiali con caratteristiche diverse, di ottenere strutture multistrato, doppi spessori o spessori differenziati e di ridurre il peso delle stampate.

Il raffreddamento avviene mediante sistema internal cooling: lo stampo è dotato di un sistema di raffreddamento interno, ad aria che si completa anche con sei ventole esterne posizionate su un apposito braccio.

Monitoraggio software completo

Il software di controllo della macchina permette di tenere sotto controllo i parametri di funzionamento della macchina e del ciclo di stampaggio. Vengono inoltre sottoposti a monitoraggio il controllo dello sfiato, della pressurizzazione dello stampo e del vuoto, la ripetibilità del processo oltre che la registrazione dei parametri. Il software permette infine l’assistenza da remoto e la collocazione di Smart all’interno di una linea di produzione composta da più macchine.

 

a cura di Paolo Spinelli

production mode