News

L’industria tedesca delle macchine per materie plastiche si prepara alla ripresa

Da gennaio a ottobre 2020 diminuzione del 3% su base annua degli ordini in entrata. Ottobre 2020 ha portato un forte aumento degli ordini in arrivo.

All’inizio del 2020 l’industria tedesca delle macchine per materie plastiche e gomma è stata duramente colpita dagli effetti della pandemia Covid-19. Tuttavia, la tendenza al ribasso delle vendite e degli ordinativi si è già appiattita a metà del 2020 e questi ultimi sono addirittura aumentati di nuovo da settembre in poi: nel complesso, da gennaio a ottobre 2020, essi sono inferiori solo del 3% rispetto agli ordini in arrivo nello stesso periodo del 2019.

“I mesi di settembre e ottobre hanno contribuito in modo significativo a questa ripresa”, spiega Ulrich Reifenhäuser, presidente della Plastics and Rubber Machinery Association all’interno di VDMA, “Nel settembre 2020 avevamo il 13% in più di ordini in entrata rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, e nell’ottobre 2020 c’erano addirittura il doppio degli ordini rispetto a un anno fa”.

“Questo significa che l’industria tedesca delle macchine per plastica e gomma sta per voltare pagina”, aggiunge Thorsten Kühmann, amministratore delegato dell’associazione di categoria VDMA. “Ci dà fiducia vedere che le aziende si sono adattate sempre meglio alle sfide nel corso della pandemia. Il business è di nuovo attivo e funzionante”.

Questo andamento è supportato anche dallo sviluppo del commercio estero. Fino a maggio 2020, le esportazioni mensili di macchine per materie plastiche e gomma dalla Germania erano sempre significativamente inferiori rispetto al mese corrispondente dell’anno precedente. Da giugno in poi si è registrato un effetto di recupero, e a settembre 2020 le esportazioni sono state per la prima volta nuovamente superiori rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Il trend positivo consente a VDMA e ai produttori di macchinari di guardare di nuovo al futuro con maggiore ottimismo. In termini di vendite, tuttavia, il settore delle macchine per materie plastiche e gomma quest’anno registrerà un calo compreso tra il 10 e il 15 percento, poiché lo sviluppo delle vendite è ancora molto in ritardo. Secondo gli ultimi dati, le entrate da gennaio a ottobre 2020 sono inferiori del 14% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Per il prossimo anno, tuttavia, l’associazione prevede un aumento delle vendite del 5% e le previsioni per il 2022 sono addirittura del 10% in più.

“Ciò significa che nel 2023 il settore tedesco delle macchine per la plastica e la gomma tornerà molto probabilmente al livello precedente alla crisi del 2019″, conclude Kühmann.

production mode