Investimento da 100 milioni per il riciclo delle materie plastiche in Svezia

La società Swedish Plastic Recycling sta investendo oltre 98 milioni di euro in una grande struttura industriale per il riciclo delle materie plastiche. Lo stabilimento, situato a Motala, nel sud della Svezia, e denominato Site Zero, ha l’obiettivo di riciclare tutti gli imballaggi in plastica delle famiglie svedesi. L’Agenzia svedese per la protezione dell’ambiente (Naturvårdsverket) contribuisce all’investimento attraverso il programma di aiuto agli investimenti per il clima Klimatklivet. L’operazione verrà completata nel 2023.

Duecentomila tonnellate di plastica all’anno

Con Site Zero, Swedish Plastic Recycling intende raddoppiare la sua capacità produttiva per essere in grado di gestire 200 mila tonnellate di imballaggi in plastica all’anno. Site Zero sarà in grado di trattare le seguenti tipologie di materiali polimerici: PP, HDPE, LDPE, vassoi in PET, bottiglie in PET (colorate e trasparenti), film in PP, EPS, PS, PVC, due tipi di miscele di poliolefine, rifiuti metallici e non plastici.

L’output sarà formato da riciclo chimico, prodotti compositi, recupero energetico con CCS (Carbon Capture and storage). Eventuali piccole parti di plastica che rimangono dopo il processo di selezione verranno separate per essere inviate al riciclo chimico o per diventare nuovi prodotti compositi. Al Sito Zero, zero packaging andrà all’incenerimento.

Il sito potrà contare su un processo completamente automatizzato, 60 sensori Near Infra Red (NIR) e un nastro trasportatore lungo 5 chilometri. Nella fase due, prevista per il 2025, verranno implementati impianti per il lavaggio e la granulazione delle plastiche.

Struttura climaticamente neutra

Site Zero sarà completamente neutrale dal punto di vista climatico con zero emissioni. La struttura è alimentata da energia rinnovabile e la piccola quantità di plastica e altri rifiuti che non possono essere riciclati sarà inviata al recupero energetico senza emissioni climatiche, il cosiddetto CCS (Carbon Capture Storage). Ci sono anche piani per produrre energia rinnovabile coprendo il grande tetto piano dell’edificio con pannelli solari.

production mode