News

Da illimity Bank 10 milioni ad Amut per il riciclo delle plastiche

illimity Bank finanzierà con 10 milioni di euro il piano di sviluppo di Amut nel suo processo di rifocalizzazione del business sul segmento del riciclo delle materie plastiche, che ha portato la società da un valore della produzione di circa 67 milioni nel 2018 agli oltre 100 milioni di euro previsti per il 2020. Tale business per Amut oggi è diventato il mercato di riferimento, in grado di generare il 66% delle commesse.

La crescita nel segmento del riciclo e la necessità di continuare a investire per rafforzarsi in un business in espansione e con impatti positivi in termini di sostenibilità, hanno portato Amut a cercare un partner bancario in grado di comprendere le dinamiche del riposizionamento in atto e di offrire il supporto necessario per proseguire il piano di sviluppo. illimity, grazie a un approccio che integra la competenza finanziaria con quella tecnologica e industriale, ha affiancato la società nella fase di analisi anche con l’intervento di un Tutor esperto del settore della lavorazione e riciclo della plastica, ritenuto sostenibile e ad alto potenziale. È stata quindi strutturata un’operazione di finanziamento da 10 milioni di euro a medio termine in due tranche di cui una, da 6,25 milioni di euro, garantita dal Fondo Centrale di Garanzia.

Riconversione del business

“Siamo molto orgogliosi di sostenere un’azienda come Amut, che ha riconvertito il suo business in ottica di una maggiore sostenibilità e redditività”, ha commentato Enrico Fagioli, Responsabile della Divisione SME di illimity, che ha aggiunto: “Il contesto di instabilità e incertezza in cui ci troviamo richiede una particolare vicinanza del sistema bancario alle imprese. illimity per questo motivo continua a lavorare per sostenere nel miglior modo possibile e con i mezzi più efficaci lo sviluppo delle PMI italiane, attraverso un’analisi approfondita del sottostante industriale, delle potenzialità del business e dei piani di sviluppo delle stesse”.

“Amut ha individuato in illimity il partner ideale per proseguire questa fase di rilancio e riconversione del business. Un partner in grado di guardare il progetto industriale della società e di fare valutazioni che vanno oltre i numeri del passato, focalizzandosi sui piani di sviluppo e le potenzialità del business”, ha commentato Mauro Drappo, Chief Executive Officer di Amut, che aggiunto: “L’evoluzione del settore della plastica negli ultimi anni, infatti, ha portato Amut a concentrarsi sul riciclo e il processo di riconversione necessita di investimenti, anche per far fronte alla forte crescita di commesse che stiamo registrando”.

production mode