News

PLA, a Termoli impianto da 5 mila tonnellate

Un nuovo stabilimento per la produzione di biopolimero PLA (acido polilattico) è attivo a Termoli. L’impianto è stato realizzato da Bio Valore World e la produzione verrà avviata entro la prima metà di ottobre. La capacità produttiva è di 5 mila tonnellate di PLA e 12 mila tonnellate di compound a base PLA.

Il marchio EarthBi comprenderà una classe di materiali biodegradabili e compostabili: PLA e altri biopolimeri, biocompound a base PLA, derivanti da biomasse di origine naturale e fonti rinnovabili. Al termine del loro ciclo di vita, questi materiali potranno essere smaltiti attraverso processi di compostaggio industriale. L’impianto installato da Bio Valore World è basato su tecnologia Sulzer.

“Non possiamo rinunciare del tutto ad un materiale così utile come la plastica tradizionale di origine fossile – commenta Davide Scarano, amministratore delegato dell’azienda – ma possiamo limitare i suoi effetti devastanti sull’ambiente da un lato attraverso la produzione della nostra bioplastica e la sua applicazione in moltissimi settori industriali e dall’altro attraverso il perseguimento di un ciclo-vita virtuoso, dove i materiali vengono reintrodotti nel ciclo produttivo e riutilizzati all’interno dello stesso ciclo, generando ulteriore valore. Il nostro DNA è chiaro, siamo una Benefit Company e questo significa riconoscersi in un paradigma ben preciso: garantire la sostenibilità aziendale di lungo termine, prendersi cura delle persone in azienda, creare partnership solide e durature con tutti gli stakeholders, contribuire attivamente alla salvaguardia del pianeta”.

Bio Valore World si concentra su prodotti per aziende utilizzatrici di articoli per filmatura, termoformatura, estrusione, stampaggio a iniezione, soffiaggio, stampa 3D, tessitura, coating, offrendo soluzioni di facile processabilità in impianti dedicati alla lavorazione delle plastiche tradizionali, senza che questi debbano essere modificati.

production mode