News

Niente Plastic Tax, siamo in Svizzera

Mentre in Italia si rincorrono voci su un possibile rinvio dell’entrata in vigore della Plastic Tax, in Svizzera a introdurla non ci pensano proprio.

Il Consiglio degli Stati (la camera alta del Parlamento elvetico) ha infatti respinto oggi una mozione del Consiglio Nazionale (la camera bassa) che proponeva l’introduzione di una tassa, in vigore a partire dal 2025, su tutti gli imballaggi monouso in plastica contenenti meno del 25% di plastica riciclata.

Il Consiglio condivide l’obiettivo della mozione per la promozione dell’economia circolare, ma, sottolinea in una nota, ritiene che la Plastic Tax sia una strada sbagliata, in particolare a causa dell’elevato onere amministrativo legato all’introduzione di una nuova tassa d’incentivazione. Non da ultimo – prosegue la nota – l’introduzione di una tassa sugli imballaggi di plastica delle bevande e dei detersivi sarebbe una misura isolata, non inserita in un contesto più ampio.

Il Consiglio è quindi favorevole a promuovere il riciclo della plastica senza nuove tasse. Piuttosto viene indicato il modello che prevede la raccolta separata delle bottiglie in PET, un sistema che vede la Svizzera realizza una quota molto elevata di materiale recuperato e avviato al riciclo.

production mode