News

Conoscere la plastica, tra luoghi comuni e falsi miti

È partita in questi giorni “La plastica è cambiata, cambia idea sulla plastica”, iniziativa dedicata ad approfondire i temi che riguardano il mondo della plastica. L’obiettivo è quello di aumentare il grado di conoscenza che i consumatori hanno dei materiali plastici, attraverso una campagna informativa che li renda consapevoli di come e quanto essi si siano evoluti negli ultimi anni.

Il primo step della campagna, supportata da Alpla, tra i principali produttori mondiali di imballaggi in plastica, ha come protagonista il consumatore. Verrà condotta una survey su un campione statistico rappresentativo, volta ad approfondire quale sia il livello di conoscenza dei temi legati al mondo della plastica, quali siano le principali abitudini comportamentali degli utenti e il livello di sensibilità in riferimento ai temi del riciclo, dell’economia circolare e della sostenibilità. I risultati di questa indagine offriranno una fotografia della situazione attuale alla luce della crescente maturità globale rispetto ai temi della sostenibilità, della produzione etica e dell’impegno sociale e governativo.

Come ha posto in luce la ricerca “The pandemic is heightening environmental awareness” realizzata da Boston Consulting Group nel luglio 2020, la pandemia di Covid-19 ha portato con sé anche alcuni connotati positivi, quali una riflessione generale sulle sorti del nostro Pianeta e su quanto sia urgente porre rimedio a una situazione sempre più critica a livello climatico. Ciò pone in discussione non solo molti comportamenti, ma anche alcuni pregiudizi rispetto alla produzione e all’utilizzo della plastica, rendendo l’iniziativa più che mai attuale.

La campagna “La plastica è cambiata, cambia idea sulla plastica” si articolerà infatti lungo un percorso di comunicazione, volto a stimolare la discussione sui temi legati a questo materiale e alla sua sostenibilità ambientale anche con il supporto di esperti e tecnici del settore.

La campagna potrà essere seguita attraverso i seguenti canali:

production mode