News

Circular Plastics Alliance: più vicini ai 10 milioni di tonnellate di plastiche riciclate

La Circular Plastics Alliance garantirà la riciclabilità di 26 prodotti in plastica negli imballaggi, nell’edilizia, nell’agricoltura e negli elettrodomestici, che complessivamente rappresentano oltre il 60% dei rifiuti di plastica raccolti in Europa. Questa decisione faciliterà il raggiungimento dell’obiettivo di 10 milioni di tonnellate di plastiche riciclate entro il 2025. Dal lancio dell’Alleanza nel 2018, sono stati compiuti buoni progressi con un aumento di quasi il 30% nella produzione europea di plastica riciclata.

Il nuovo passo compiuto dalla Circular Plastics Alliance ha ricevuto il favore della Commissione europea, per bocca di Thierry Breton, Commissario per il mercato interno, ha dichiarato: “Con la Circular Plastics Alliance, la catena del valore della plastica sta mostrando una grande cooperazione verso la transizione alla plastica circolare. La mobilitazione di tutti gli attori, pubblici e privati, lungo la catena del valore e nei principali settori che utilizzano la plastica, sta anche migliorando la resilienza dell’Europa massimizzando l’uso dei rifiuti di plastica come risorsa preziosa. Accolgo con favore questi sforzi e conto sul continuo impegno dell’alleanza”.

La Circular Plastics Alliance rappresenta quasi 300 organizzazioni industriali, accademiche e del settore pubblico lungo l’intera catena del valore delle plastiche riciclate. I primi impegni volontari per il riciclo delle plastiche fatti dall’industria hanno mostrato che l’offerta di materiale riciclato potrebbe raggiungere e superare l’obiettivo. Tuttavia, era necessario un impegno ulteriore per garantire l’uso di plastiche riciclate. A questo proposito, l’Alleanza sta preparando una relazione su requisiti e soluzioni per aumentare l’integrazione delle plastiche riciclate nei prodotti entro il 2025. L’alleanza aggiornerà regolarmente la sua “tabella di marcia per 10 milioni di tonnellate di materiale riciclato” attraverso un processo di dialogo con le autorità nazionali e locali e con tutte le parti interessate.

production mode