Prodotti – Friul Filiere: linee complete per l'estrusione di termoplastici

Friul Filiere: linee complete per l'estrusione di termoplastici

Il materiale composito FFC (foamfiber composite) studiato dal reparto Ricerca & Sviluppo Friul Filiere consiste in una miscela di materiale termoplastico e fibre naturali alleggerita a celle chiuse.

Friul Filiere opera nel settore delle materie plastiche a livello internazionale da più di 30 anni. Riconosciuta come l'unica azienda italiana in grado di fornire linee complete e attrezzature per l'estrusione di termoplastici speciali, punta all'eccellenza e all'innovazione: la sua lunga esperienza fonte di competenza tecnica e professionalità è posta al servizio della ricerca e della sperimentazione e si sposa con il design italiano per offrire un prodotto unico. Friul Filiere oggi è una realtà che sviluppa il suo core business nella progettazione e realizzazione di impianti completi per l'estrusione di termoplastici speciali, accompagnando i clienti nello studio di progetti personalizzati, dalla richiesta alla consegna di un progetto “chiavi in mano". Friul Filiere per loro esegue lo studio di fattibilità, elabora il progetto, crea la formulazione dei materiali, sviluppa la tecnologia di estrusione, realizza le macchine e le attrezzature ed effettua i test di collaudo, iltutto all'interno dei suoi stabilimenti. Un team di esperti che progetta, costruisce e testa attrezzature innovative. Un’unica soluzione a tutte le richieste del cliente: know-how, formulazione, estrusori, filiere, linee complete di estrusione, assistenza post vendita. L’ultimo risultato eccellente del reparto Ricerca & Sviluppo è il materiale FFC (foamfiber composite). FFC è un materiale composito che consiste nella miscela di materiale termoplastico e fibre naturali alleggerita a celle chiuse. Queste materie prime opportunamente formulate con altri componenti,vengono miscelate per ottenere un compound omogeneo, pronto per essere estruso direttamente da dry blend su linee di estrusione equipaggiate con monoviti speciali o biviti contro rotati.Il profilo estruso risulta “ultraleggero” pur mantenendo eccellenti caratteristiche fisico-meccaniche che lo rendono ideale per applicazioni in molti settori diversi, specialmente nell’edilizia e costruzioni, arredamento e decorazioni di interni. Nel 2010 Friul Filiere ha brevettato la tecnologia completa per la produzione di profili in materiale tecnopolimero termoplastico ultraleggero denominato FFC. Il brevetto per invenzione industriale protegge tutti gli aspetti della tecnologia: formulazione, impianto, processo, prodotto. Realizzazione di un profilo Friul Filiere ha presentato questa tecnologia durante una open house dal titolo ”Decking and More”; ospiti arrivati da tutto il mondo, hanno potuto vedere per la prima volta la dimostrazione live di estrusione di un profilo decking realizzato in materiale FFC.FFC sta suscitando un forte interesse nel mondo delle materie plastiche perché la sua composizione lo rende ideale per la produzione di profile di alto valore tecnologico, estetico ed ecologico. Infatti, al centro dell’attenzione durante l’evento è stato un concetto che rende il materiale FFC un prodotto fortemente “Green”. “Ricicla gli scarti. Trasformali in oro”: è questo il messaggio che l’azienda ha lanciato a chi era presente durante le dimostrazioni. La vera forza innovativa è la possibilità di riciclare e riutilizzare all’interno della formulazione non solo gli scarti di fibre vegetali (juta, canapa, canna da zucchero,eccetera) ma soprattutto gli scarti dimaterie plastiche termoindurenti classificati come rifiuti speciali(gomma, urea, melaminici, fenolici,mdf, vernici eccetera). Estetica e funzionalità Erano già stati estrusi in FFC (brevetto mondiale) profili per diverse applicazioni, per esempio profili finestra, battiscopa, recinzioni, pannelli di rivestimento murale, telai porta ma per la prima volta si sono realizzati profili “decking”. Profili decking generalmente vengono usati per applicazioni su pavimenti interni o esterni, ma il materiale FFC arricchirà le potenzialità di applicazioni e di performance fisico-meccaniche grazie alle sue caratteristiche speciali. L’aspetto estetico così simile al legno dà la possibilità di realizzare applicazioni dall’ottimo rapporto qualità-prezzo: per il basso costo materia prima e per il processo di estrusione semplificato (si può estrudere direttamente da dryblend). E’ possibile anche aggiungere una coestrusione esterna al profilo con un rivestimento in PVC, con colori ed effetti superficiali diversi a seconda delle esigenza del cliente. Friul Filiere ha effettuato le prove di estrusione su linee complete Omega Evolution, l’ultima rivisitazione del telaio monoblocco già brevettato dall’azienda friulana. Ha arricchito la struttura originaria del downstream Omega con dettagli che lo rendono ancora più flessibile e pratico e permettono l’inserimento in linea di macchine accessorie in modo facile e veloce. In particolare, la declinazione della Omega Evolution dedicata al processo specifico per l’estrusione del materiale FFC, può essere abbinata ad estrusori sempre della Linea Omega monovite o biviti contro rotanti.