ECONOMIA – Articoli

02 ottobre 2017

Poliblend alla conquista dell'Europa

Con l’acquisizione del distributore Weber Kunststoffe, il Gruppo Poliblend accresce la sua posizione nel mercato tedesco, un contesto in cui la società italiana ha da tempo un ruolo di primo piano. Il passo successivo, la creazione di Poliblend Deutschland, aumenterà ulteriormente il peso specifico del Gruppo in Europa.



Il distributore tedesco di materie plastiche Weber Kunststoffe, con sede ad Heilbronn (Stoccarda) è entrato a far parte del Gruppo Poliblend. E’ il primo tassello di un’operazione più complessa che porterà alla creazione di Poliblend Deutschland e al conseguimento di ambiziosi obiettivi sul mercato più importante d’Europa. 
Attualmente, le esportazioni coprono circa il 45% del fatturato di Poliblend, con una quota del 20% rappresentato dalla sola Germania.
Per aumentare la quota di mercato in Europa è indispensabile avere una forte presenza in Germania. In questo paese, il primo del continente per quantitativi e livello tecnologico, è però necessario avere una presenza diretta. 
Inizialmente l’esportazione riguarderà le poliammidi, ma successivamente verranno commercializzati anche masterbatch e additivi. Per quanto riguarda i settori di applicazione, certamente la posizione più importante è occupata dall’automotive, ma significativi sviluppi sono attesi anche dall’elettrico e dall’arredamento.

Obiettivi di crescita
Per il 2017 l’obiettivo è chiudere il bilancio con un fatturato di Gruppo di 100 milioni di euro, con un sensibile aumento rispetto ai 90 del 2016. 
Questi risultati hanno alla base solidità finanziaria e consistenti investimenti nella capacità produttiva dell’azienda. Per sostenere la crescita di fatturato programmata, l’azienda di Mozzate (Como) ha recentemente installato una nuova linea di estrusione per compounding e un nuovo impianto di confezionamento. La capacità produttiva degli impianti si attesta così intorno alle 200 tonnellate al giorno di poliammidi. 
L’aumento di fatturato sarà realizzato principalmente grazie alla vendita di polimeri di prima scelta; tuttavia è crescente l’importanza dei polimeri rigenerati di cui è però fondamentale garantire la qualità.

Il gruppo
Poliblend, che produce tecnopolimeri (PA-PBT-POM) e compound, è alla guida di un gruppo di società articolato e differenziato, protagonista in tanti segmenti dell’industria delle materie plastiche.
Esseti Plast produce masterbatch colorati e di additivi specifici. Celloplast è specializzata nella produzione di elastomeri termoplastici. Alfa Polimeri commercializza, soprattutto nell’Italia Centrale, un'ampia gamma di tecnopolimeri ed elastomeri. PAE vende tecnopolimeri, additivi, master colorati ed elastomeri termoplastici in tutto il mercato spagnolo. Mazzergrip GD è specializzata nell'estrusione di profili in poliammide per taglio termico. L’offerta del Gruppo Poliblend è quindi estremamente ampia e in grado di soddisfare tutte le esigenze in termini di quantità e qualità.