ECONOMIA – Articoli

25 luglio 2017

Union, export al primo posto

La vocazione all’esportazione accompagna Union, società costruttrice di linee di estrusione di foglia e lastra, lungo tutta la sua storia. L’azienda ha recentemente partecipato alla fiera Chinaplas di Guangzhou e ha siglato accordi commerciali con agenzie in India e Russia.



Una forte presenza sui mercati internazionali è nel DNA di Union, storica azienda costruttrice di linee di estrusione di foglia e lastra. I suoi impianti, dedicati ad una vasto numero di applicazioni, sono da sempre apprezzati per l’elevata qualità costruttiva, l’alta produttività e l’affidabilità a tutta prova.
Portare questa tecnologia anche sui mercati più lontani richiede un’approfondita conoscenza delle esigenze dei trasformatori di materie plastiche in quei contesti.

La Cina
Data dagli anni ’80 la presenza di Union in Cina e quest’anno è stata ribadita con la partecipazione al Chinaplas, che si è svolta a Guangzhou lo scorso maggio. Union ha preso parte alla fiera cinese sin dalla sua prima edizione e anche quest’ultima è stata l’occasione per incontrare i clienti storici con cui scambiare esperienze tecniche e tecnologiche relative alle diverse applicazioni delle materie plastiche ed arricchire le reciproche conoscenze. Tutto ciò senza trascurare l’aspetto dei rapporti di amicizia e di collaborazione che si sono sviluppati nel corso degli anni. Sul piano tecnologico, Union ha messo in evidenza le sue ultime innovazioni nel campo del riciclo, nella micro-granulazione e nella produzione di foglia da materili post consumo come l’R-PET ma non solo.
Sicuramente l’imballaggio continuerà a rappresentare una quota di mercato significativa e trainante per tutto il comparto delle materie plastiche, ma i prodotti estrusi stanno sviluppando nuovi impieghi in campi come l’automotive o l’elettrodomestico. 
Un altro segmento importante e in crescita è il riciclo: lo sviluppo tecnologico delle linee permette di ottenere materiali di migliore qualità, più convenientemente utilizzabili in numerose applicazioni. 

Nuove rappresentanze all’estero
Ma non è solo la Cina il mercato di sbocco dell’export Union. L’azienda opera infatti con un raggio estremamente ampio, in modo da assicurare ai propri clienti il miglior supporto possibile in tempo reale. Recentemente, sono emersi due esempi di questa strategia: gli accordi di collaborazione con società di rappresentanza commerciale e di assistenza in India e Russia, due mercati di grande interesse e potenzialità di crescita.
In India, Union ha rafforzato la sua presenza commerciale e, nello scorso marzo, ha siglato un accordo di rappresentanza con la società Saepak.
Dopo l’India, Union ha siglato un nuovo accordo di rappresentanza in esclusiva per la Russia, affidata alla società JLM Ltd, rinomata e primaria agenzia di Mosca con cui Union è in grado di assicurare il servizio di assistenza ai propri clienti.
La vocazione internazionale di Union, come si può notare, ha una lungo storia, ma anche un futuro brillante.